BOLLETTINO DEL GENOCIDIO

giugno 3rd, 2009

Ottava settimana: 26 maggio 1994 – 1 giugno 1994

Fine maggio: Riunione, a porte chiuse, a Parigi degli ambasciatori dei Paesi dell’Africa francofona “amici della Francia”, i quali invitano i dirigenti francesi ad opporsi alla “destabilizzazione” del Ruanda per opera del FPR.

29 maggio: Il FPR conquista Nyanza.

31 maggio: Il Capitano dei Caschi Blu senegalesi, Mbaye Diagne, viene ucciso da una granata di mortaio che colpisce in pieno la sua jeep. Il capitano Mbaye a dispetto delle regole di ingaggio dell’ONU che proibivano ai membri dell’UNAMIR di intervenire e di salvare i civili, aveva salvato centinaia di persone dall’inizio del genocidio, nascondendole in un numero massimo di cinque alla volta nella sua jeep, sfruttando le sue conoscenze tra i militari delle FAR e le milizie estremiste, per passare i posti di blocco. Utilizzava il suo carattere amichevole e la sua abilità nello sdrammatizzare le situazioni di tensione con scherzi e occasionali offerte di sigarette e piccole somme di denaro. Dopo l’omicidio del primo ministro Agathe Uwilingiyimana e di suo marito, la mattina del 7 aprile, aveva salvato con lo stesso metodo i loro quattro figli, trasportandoli fino all’aeroporto di Kigali, correndo il rischio in piena autonomia e senza l’appoggio delle forze di sicurezza ONU.

Il Segretario Generale dell’ONU riferisce al Consiglio di Sicurezza sulla missione speciale del Sottosegretario Generale Iqbal Riza e del Consigliere Militare J. Maurice Baril in Ruanda, raccomandando al Consiglio di autorizzare un’estensione del mandato per l’UNAMIR.

1 giugno: L’UNAMIR celebra un minuto di silenzio e un picchetto d’onore all’aeroporto in onore del Capitano Mbaye.

  

Entry Filed under: Bollettino della settimana, News

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

gennaio: 2022
L M M G V S D
« apr    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Posts più recenti