La Fondazione Yolande Mukagasana

gennaio 11th, 2021

Yolande Mugakagasana, ha affrontato la negazione del genocidio dei Tutsi e il revisionismo attraverso le sue opere letterarie, ha presentato la sua Fondazione attraverso la quale intende continuare la lotta che li portò via la sua famiglia.

Lunedì 11 gennaio 2021, è stata annunciata la creazione di una fondazione indipendente per la ricerca e la protezione della memoria del genocidio contro i tutsi, che, tra l’altro, combatterà contro l’ideologia dello stesso e promuoverà qualsiasi arte che abbia lo stesso obiettivo che sia lo scritto, o attraverso i cinema, la musica e il teatro.

La Fondazione, ha anche l’obiettivo di condurre ricerche sul genocidio contro i tutsi, in collaborazione con le organizzazioni competenti attraverso  conferenze e seminari sul tema, archiviando la storia del genocidio e promuovendone la cultura della lettura e della scrittura .

Parlando dell’obiettivo di questa fondazione, Yolande Mukagasana, presidente e membro fondatore, ha affermato che l’idea di lanciare la fondazione è nata dalla necessità di affrontare la negazione del genocidio in tutto il mondo mentre più ricercatori e giornalisti continuano a rivedere deliberatamente la storia.

“L’ideologia del genocidio perpetrato contro i tutsi e la sua negazione sono ancora d’attualità, soprattutto nel settore giornalistico e accademico, perché dagli autori dello stesso e dai loro complici”, ha detto Mukagasana.

“L’evoluzione dei media ha dato vita ad un pubblico facilmente influenzabile attraveso dichiarazioni in nome della libertà di espressione non veritiere, rilasciati con superficialitá. Come custodi della memoria, non possiamo accettare la distorsione della storia del Rwanda che include il genocidio “.

La Fondazione è stata costituita da persone di ogni estrazione sociale, sia in Rwanda che all’estero. Hanno portato le loro risorse, tra le altre, le loro esperienze educative, e le loro abilità. La maggioranza é rappresentata da giovani che vogliono ricostruire il Rwanda sulla base delle nostre differenze.

“Dobbiamo sapere che tali differenze non ci rendono nemici, ma ci arricchiscono. Il genocidio perpetrato contro i tutsi fa parte della storia dei Rwandesi, è della storia dell’umanità. Combattere contro l’ideologia e la negazione del genocidio è combattere contro l’odio, é  quindi, dovere di tutti,  esserne coinvolti “, ha detto Mukagasana.

La Fondazione Yolande Mukagasana è aperta a chiunque, a qualsiasi istituzione, sia nazionale che internazionale, che condivida la stessa visione.

Chi è Mukagasana?

Il genocidio contro i tutsi ha lasciato Yolande Mukagasana vedova e senza figli. Dal 1995 si è confrontata, in occindente contro la negazione e il revisionismo di questo sterminio. La sua lotta è iniziata nel 1995 in Europa dove ha trascorso 16 anni parlando e testimoniando del genocidio contro i tutsi, di giustizia, di pace e di convivenza nonostante le sue ferite ancora aperte.

Ha viaggiato in tutto il mondo per condividere testimonianze sul genocidio. Ha ricevuto vari premi tra cui la Menzione d’Onore del Premio UNESCO per l’Educazione alla Pace, il riconoscimento della Comunità Ebraica Americana, candidata al premio Nobel per la pce e molti altri.

Yolande Mukagasana è autrice di sette libri tradotti in diverse lingue come contributo alla promozione della cultura della lettura e della scrittura sul genocidio contro i tutsi, mantenendo così vivo il ricordo.

“Non ci sarà umanità senza perdono, non ci sarà perdono senza giustizia e non ci sarà giustizia senza umanità”, dice Mukagasana.

Di fronte alla crescente negazione del genocidio, la fondazione condurrà ricerche per sfidare coloro che negano o rivedono il genocidio del 1994 contro i tutsi

https://www.ktpress.rw

Entry Filed under: News

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendario

dicembre: 2021
L M M G V S D
« apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Posts più recenti